Pubblicato da: lateladipenelope | 26 novembre 2009

La “gente”

Esco di casa, ho un appuntamento, devo arrivare in orario, ho una borsa al collo con i miei libri…..parto in anticipo per essere certa di arrivare in orario, sono a metà percorso o poco più ed incontro una persona che indirettamente, molto indirettamente, conosco (un amico di mio nonno), mi guarda, mi riconosce, mi saluta ed esclama: “Eh! Piano piano….!” Non rispondo, abbasso lo sguardo e continuo per la mia strada, lui mi si piazza davanti, “vuole parlare” mi dico……

Seguo la lezione, finisco ed esco, ritorno a casa………ma voglio uscire di nuovo, approfittare del tempo che rimane per andare a fare un pò di shopping, prendo la borsa più piccola, mi libero dei libri e riesco di casa. Sul pianerottolo incrocio una vicina, mai una parola scambiata con me per tutto il tempo in cui ho vissuto in questa casa, con i miei genitori, tranne un saluto, mi fissa, “ha voglia di parlare, si capisce” mi dico per la seconda volta, cerco di avere pazienza per la seconda volta, e lei mi dice: “una passeggiatina?” Io non rispondo, sono un pò infastidita dalla domanda e mi sento stanca , e lei in tutta risposta mi dice “ora è buio non si esce col buio”. Cerco di far finta di nulla dell’osservazione e continuo per la mia strada. Chiudendo il portone cerco di prendere fiato e di non pensare, salgo in macchina e le lacrime riempiono i miei occhi, non riesco a farne a meno, mentre mi tolgo la giacca penso “è povera gente, dicono “piano piano” perchè non sanno che in quell’andare piano sta tutto il dolore per un corpo per metà perduto come usano il termine “passeggiatina” sottolineando il “-ina” perchè non sanno, non sanno il dolore di cercare di continuare una vita, la vita piena e vigorosa dei 28 anni, senza avere appieno le forze per farlo.

E’ solo “gente”, banale e comune, orba , miope e piatta per definizione.

Devo solo dare loro il minor peso possibile, ovvero quello che si meritano, l’indifferenza……..

Ma tutto ad un tratto mi sento fragile, per la prima volta nella mia vita, mi sento fragile e sfiduciata verso le persone, verso le situazioni, sento che o nulla si risolverà o se si risolverà andrà male………


Responses

  1. Senti davvero male, cara…
    Gli altri partecipano per quello che sanno, per quello che possono, ma non sono dentro di noi, non capiscono, interpretano secondo le loro esperienze, secondo la loro visuale che è, per forza di cose, molto ridotta. Eppure vogliono relazionarsi con noi, partecipare alle nostre esperienze, annaspano, forse nel tentativo di alleviarcele. Allora non ci resta che prendere la mano che maldestramente ci tendono, accettare l’unica cosa che rappresenta: un po’di calore umano; nessuno è così forte, così autosufficiente da poterne fare meno.
    Accetta, penelope, le loro attenzioni, dividi con loro il tuo dolore e domani potrete moltiplicare, insieme, la gioia per il tuo successo.
    Ti vogliamo bene, piccola, DEVI FARCELA!🙂

  2. Rosamaria ha detto tutto quello che avrei voluto dire io e quindi, non mi resta altro da dire che ti abbraccio.

  3. Non so perchè, ma io non riesco a partecipare con gli altri di ciò che mi è successo, solo vorrei un pò di tranquillità, non essere guardata, nè tantomeno “commentata”, alle volte vorrei veramente esser sola………mi sembra che tutto sia detto o fatto per una forma di perbenismo, quasi la gente dicesse a sè quel che dicono a me……..

  4. E’ la prima volta che capito nel tuo blog, e questo è il primo post che leggo. Non ho capito molto, ma il dolore che senti dentro, questo si. E’ impossibile non capirlo, tra le righe e non.

  5. Il dolore è parte integrante della mia vita…..è andata così ormai ma va bene………..l’alternativa era peggiore…….


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: