Pubblicato da: lateladipenelope | 11 luglio 2010

D’agorafobia, di musica e di altre sciocchezze…….

Un torrido venerdì di luglio, io terrorizzata ed in preda ad attacchi di panico appena mi accorgo di non avere nulla di vicino, alla fine della settimana, con 8 ore di lavoro sulle spalle,ed un concerto all’ aperto alla sera nel parco di una villa patrizia con l’orchestra del teatro Carlo Felice……  suonano Tchaikovsky, “Il capriccio italiano”.

Mi sedo sul retro del palco, perchè sono un pò in ritardo, ed il caldo, la stanchezza, gli incubi, le urla nel sonno in quel momento sembrano lontani, mentre mi faccio assorbire dalla musica osservando pensosa gli strumenti appoggiati sul retro del palco dove l’orchestra suona…….


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: